Prestiamo assistenza e consulenza in ambito legale, in materia di “Food Law” (ovvero diritto alimentare), offrendo supporto costante ed essenziale a coloro che operano nel vasto settore del diritto alimentare.

In linea generale, il diritto alimentare è fondamentalmente indirizzato alla prevenzione, al controllo dei prodotti alimentari ed è volto ad assicurare la libera e sicura circolazione degli alimenti, non solo all’interno del singolo Stato, ma anche nell’ambito dell’Unione Europea.

Difatti, i prodotti alimentari sono riconducibili al concetto di “merce” e sono soggetti alla disciplina prevista dal Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (T.F.U.E.) sulla libera circolazione delle stesse.

Forniamo assistenza legale, in via stragiudiziale e giudiziale, a mercati all’ingrosso di rilievo nazionale e internazionale, a produttori di rilievo nel mercato comunitario, ad associazioni di operatori e di concessionari del comparto ortofrutticolo, nonché ad importanti fornitori di servizi.

Assistiamo i nostri clienti in materia di responsabilità da prodotto e di etichettatura, tramite l’implementazione di informazioni dirette ai consumatori in merito alla composizione degli alimenti, al fine di aiutarli ad adottare scelte consapevoli nell’acquisto dei prodotti alimentari, offrendo consulenza per operazioni volte alla creazione di etichette e verificando la sussistenza delle corrette indicazioni nutrizionali previste dalla legge.

Offriamo inoltre consulenza per tutte le procedure relative all’applicazione della legislazione comunitaria e nazionale che regolamenta la produzione, la circolazione e la commercializzazione di OGM in Italia, raccordandosi con varie istituzioni al fine di creare un equilibrio normativo ed operativo, tramite l’attenta osservazione del piano nazionale di controllo, per accertare la presenza di OGM negli alimenti destinati al consumo umano.

Assistiamo gli operatori del settore alimentare in materia di tracciabilità e rintracciabilità, offrendo consulenza rispetto all’applicazione della normativa vigente che stabilisce l’obbligo, da parte degli operatori stessi, di garantire la tracciabilità e la rintracciabilità degli alimenti e dei prodotti destinati all’uomo, a partire dalla produzione primaria fino alla commercializzazione del prodotto.

Prestiamo piena assistenza in materia di packaging, individuando le norme relative alle “buone pratiche di fabbricazione” (G.M.P.) per i gruppi di materiali e di oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (M.O.C.A.), seguendo “pedissequamente” gli operatori del settore in tutte le fasi di produzione, trasformazione e distribuzione di materiali e oggetti, tramite l’accorta applicazione della normativa contenuta nel c.d. “Pacchetto igiene”; dall’altro lato, in senso più ampio rispetto agli imballaggi, il “packaging” ha la peculiarità di non limitarsi alla protezione dell’integrità del prodotto ivi contenuto, ma implica lo studio di modalità di confezionamento, puntando sull’aspetto estetico, al fine di porre in evidenza determinate caratteristiche di qualità del prodotto stesso.