DIRITTO UNIVERSITARIO – PROVE DI ACCESSO A CORSI DI LAUREA A NUMERO CHIUSO – SUL PREGIUDIZIO DERIVANTE DALL’IMMINENTE AVVIO DELL’ANNO ACCADEMICO. TAR CATANIA, SEZ. I, DECRETO CAUTELARE N. 737 DEL 7 OTTOBRE 2016.

Con ricorso proposto dinanzi al TAR Catania, una studentessa ha impugnato gli atti della procedura di ammissione ad un corso di laurea “a numero chiuso”, in ragione dei molteplici e gravissimi profili di illegittimità della prova di accesso e della fase di formazione delle graduatorie.
In particolare, con istanza ex art. 56 c.p.a., è stata effettuata richiesta di misure cautelari monocratiche, in ragione dell’imminente avvio dell’anno accademico 2016/2017.
Ebbene, il Presidente della Prima Sezione del TAR Catania, con Decreto Cautelare n. 737 del 07/10/2016, ha accolto la domanda di tutela cautelare ex art. 56 c.p.a., ai fini dell’ammissione della ricorrente al corso di studio, “Ritenute apprezzabili le ragioni della richiesta sotto il profilo del pregiudizio per l’imminente avvio dell’anno accademico e riservata la valutazione del collegio sulla domanda cautelare”.
La studentessa, in attesa della trattazione della domanda cautelare ex art. 55 c.p.a. ed in attesa della definizione del merito della controversia, è stata ammessa al Corso di Laurea “a numero chiuso” e potrà frequentare i relativi corsi.
Vittoria, 7 ottobre 2016.
Avv. Giovanni Francesco Fidone

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *